ADULTI E ANZIANI

L’intervento psicologico con i giovani adulti e gli adulti aiuta il paziente che esprime sofferenza, malessere, conflitto a definire la problematica e le possibile risorse per affrontare questioni attinenti alla loro fascia d’età.

Già dal primo colloquio il paziente riuscirà ad vere una visione più chiara del senso attraverso un approccio orientato alla soluzione del problema e non alle cause e alle molteplici possibilità.

Perchè iniziare un percorso su se stessi?

✅ Ti trovi bloccato/a in circoli viziosi e ripetitivi

✅ Ti trovi invischiato in relazioni che non vanno bene

✅ Ti vuoi focalizzare su un aspetto/problema specifico della tua vita

CONTATTAMI

INTERVENTI ETÀ ADULTA

SOSTEGNO PSICOLOGICO

________

Problematiche legate a stati di ansia, stress, depressione..

SOSTEGNO ALLA DONNA

________

Gravidanza e post-partum

SOSTEGNO ALLA COPPIA

________

Particolarmente adatto, lì dove si percepisce una difficoltà nel dialogo e nella comprensione, al fine di favorire la reciproca comunicazione

INTERVENTI NEUROCOGNITIVI

________

Potenziamento e stimolazione cognitiva

SOSTEGNO PSICOLOGICO AI FAMILIARI

________

Persone affette da malattie di tipo cronico/degenerativo (Alzheimer, Parkinson..).

SOSTEGNO ALLA GENITORIALITÀ

________

Per apprendere strategie funzionali di gestione del bambino/a, ragazzo/a e favorire una comunicazione empatica.

ANZIANI

STIMOLAZIONE COGNITIVA NEGLI ANZIANI E NELLE DEMENZE

La senilità può essere accompagnata da un decadimento delle funzioni cognitive con piccole difficoltà di memoria, lentezza esecutiva o cadute nell’attenzione. Se la valutazione neuropsicologica evidenzia l’insorgere di un processo degenerativo (demenza), o semplicemente si vuole mantenere la mente attiva, è possibile pianificare e implementare un percorso di trattamento mirato.
Il deterioramento cognitivo o i processi degenerativi sono progressivi ma è tuttavia possibile rallentarne il decorso tramite attività stimolanti, esercizi ecologici e interazione sociale.

Quali sono gli obiettivi?

L’obiettivo della stimolazione cognitiva è rallentare il processo di decadimento e permettere alla persona il raggiungimento del più alto grado di benessere soggettivo, attraverso il potenziamento delle abilità cognitive e sociali al fine di mantenere una mente giovane e attiva.

RIABILITAZIONE NEUROPSICOLOGICA

Se la valutazione neuropsicologica evidenzia la presenza di danni funzionali in seguito a cerebrolesione acquisita ma anche all’insorgere di un processo degenerativo (es. Demenza, Parkinson, Alzheimer) è opportuno pianificare e implementare un percorso di trattamento mirato attraverso una serie di esercizi carta-matita, computerizzati ed attività ecologiche che permettano anche una generalizzazione degli apprendimenti nelle situazioni di vita quotidiana.

Quali sono gli obiettivi?

L’obiettivo della riabilitazione neuropsicologica è permettere alla persona il raggiungimento del più alto grado di benessere soggettivo. Nella riabilitazione neuropsicologica, questo viene ottenuto guidando il recupero delle funzioni cognitive e comportamentali compromesse dal danno; vengono inoltre stimolate le abilità residue e le potenzialità della persona in modo che queste possano compensare i deficit presenti.

Appuntamenti

Contattami per un appuntamento, di persona oppure online.